• News
  • /
  • L’arte di spillare una birra
L’arte di spillare una birra
21 Dicembre 2018
  • news

Abbiamo aiutato Doppio Malto a farci stare bene a tavola. E nel 2019 continueremo a farlo. Perché dietro una buona birra spillata ad arte c’è molto lavoro.

Spillare una birra prevede una sequenza di gesti fluidi ed eleganti. Ma servire una birra è molto di più, soprattutto se, alle spalle del bancone con la batteria di spillatrici, c’è un intero ristorante da governare e sincronizzare col reparto bevande. È quello che succede nei brew restaurants della catena Doppio Malto, dove la cultura della birra si unisce alla voglia di stare insieme e mangiare bene. La formula è collaudata: una selezione attenta di birre artigianali, piatti di qualità e un’atmosfera calda e informale, che invita a sostare attorno al tavolo tra amici o in famiglia.

Per servire birra e cibo di qualità nei giusti tempi e contribuire a dare ai propri ospiti un’esperienza confortevole Doppio Malto si è affidata Mercurio Sistemi. Lo ha fatto in occasione dell’apertura del ristorante di Bologna e Mercurio Sistemi ha individuato in un prodotto della QSR, azienda americana leader nel settore e sua partner ufficiale per l’Italia, la soluzione. Si chiama ConnectSmart Kitchen ed è il più evoluto software per l’informatizzazione della cucina. Dal 1996 l’azienda del Kentuchy aiuta ristoranti e fast food a lavorare in modo più intelligente, restando impressi nella memoria dei clienti anche per l’efficienza del servizio.

Utilizzato da oltre 70.000 ristoranti al mondo, ConnectSmart Kitchen garantisce un maggiore controllo dei processi e una profonda confidenza nella sequenza di operazioni da compiere in cucina e nel resto del ristorante. I dati parlano chiaro: tempi di preparazione dell’ordinazione ridotti di 10 minuti, aumento della produttività pari al 10%, operatività più fluida e performante e possibilità di estrarre dati statistici per correggere eventuali inefficienze.

I vantaggi per il cliente seduto al tavolo? Prima di tutto un aumento della qualità del servizio e poi – particolare non trascurabile - anche del cibo servito: piatti preparati nei tempi giusti e sincronizzati tra loro, personalizzazioni gestite senza errori né dispersioni e – probabilmente – con un sorriso.

Il brew restaurant di Bologna è servito da test, e non ha deluso le aspettative: in poco tempo, dati alla mano, Doppio Malto ha riscontrato un sensibile miglioramento nei tempi e nella qualità generale del servizio; per questo affiderà a Mercurio Sistemi il compito di informatizzare le cucine di tutti i dieci nuovi ristoranti che apriranno nel 2019. A chi produce birra non resta che pensare a vincere un altro premio. E chi la spilla, la birra, può dedicarsi a perfezionare quel delicato strato di schiuma che, come un coperchio naturale, ne conserva aroma, fragranza e temperatura.